Il miracolo della Madonna di Montevergine a due ragazzi innamorati / La Notte Oscura, difficoltà nella preghiera

La Notte Oscura, difficoltà nella preghiera

La Notte Oscura, difficoltà nella preghiera

Leggendo la vita di grandi santi troviamo spesso un periodo dove la vita spirituale diventa arida, il pregare diventa uno sforzo tremendo, la persona si sente abbandonata, ecc...  San Giovanni Croce frate mistico e confessore di Santa Teresa d'Avila ne ha scritto un libro dal titolo La Notte Oscura un classico della letteratura cristiana occidentale. Questo succede a molti e non c'è da stupirsi.
 
Sappiamo anche sempre continuando a leggere le vite di questi santi che è come se un grande fuoco si spegne, sembra spento ma sotto sotto la brace è ancora calda e accesa solo che non ce ne accorgiamo, poi avvolte con cognizione di causa avvolte no succede qualcosa che torna a far divamapare questo fuoco dentro di noi di fede, preghiera e rinnovata forza  spirituale. 
 
In questo periodo di aridità e difficoltà nel pregare possiamo comunque accendere una candela davanti all'immagine della Madre di Dio, di Gesù e dei santi. 
 
Tenere tra le mani il nostro rosario o komboskini. Pregare le 3 Ave Marie. Altre preghiere semplici sono la preghiera all'angelo custode Angelo di Dio, per i nostri defunti e tutte le vittime dell'omofobia l'Eterno Riposo, un Padre Nostro, un Gloria. 
 
Piccole preghiere che nonostante la difficoltà del momento sforzandoci possiamo comunque arrivare a dirle e trarne enorme benefici.

Desideri ricevere i santini o condividere la tua esperienza con l'icona del Miracolo della Madonna di Montevergine del 1256. Raccontala Inviando un email a : montevergine1256 at gmail dot com