Il miracolo della Madonna di Montevergine a due ragazzi innamorati / Perché accendere le candele quando si prega?

Perché accendere le candele quando si prega?

Perché accendere le candele quando si prega?

Le candele vengono accese in chiesa da sempre. Durante le celebrazioni sull'altare le candele sono accese. Quando il prete legge il vangelo a ogni suo lato si trova una candela accesa. Durante i funerali molti fedeli accendono candele. Durante le processioni si accendono candele e si ha una particolare attenzione affinche non si spengano.
Davanti ad immagini sacre si trovano sempre candele accese. Importante che le candele accese vengano lasciate bruciare fin quando si spengono. 
 
In alcuni luoghi le candele non vengono lasciate bruciare completamente, è bene sapere che comunque il buon Dio ha visto la nostra candela accesa e la nostra intenzione. Accendere una candela non deve essere mai un gesto meccanico ma un gesto sentito nel profondo del nostro cuore accompagnato da una preghiera personale con le nostre intenzioni. La candela è la continuazione della nostra preghiera quando non possiamo rimanere il tempo desiderato in chiesa. 
 
Il bruciare della candela ci ricorda il fine stesso della vita di ogni cristiano bruciare di amore per Cristo e da lui essere purificati. La candela ci aiuta a ricordarci e ha purificare l'anima di un defunto a noi caro.
La candela è anche il simbolo della risurrezione nella santa notte della Pasqua quando il prete con il Fuoco di Gerusalemme inizia ad illuminare a chiesa intonando il Xristos Anesti.

Desideri ricevere i santini o condividere la tua esperienza con l'icona del Miracolo della Madonna di Montevergine del 1256. Raccontala Inviando un email a : montevergine1256 at gmail dot com